L’università degli Studi della Tuscia ha lanciato da qualche anno un laboratorio radio che permette ai partecipanti di creare, produrre e condurre una trasmissione sull’emittente universitaria, Radio Unitus. Un progetto interessante e ambizioso, al quale si sono associati diversi studenti con le loro idee e i loro format.

Uno dei palinsesti più famosi e longevi è senza dubbio “Mondo in Viva Voce”, che quest’anno è giunto alla sua seconda edizione. Il format prevede la presentazione di un paese, il racconto di aneddoti, curiosità, attualità e tradizioni legati alla nazione in questione. Inoltre è presente un ospite, proveniente da quel paese o che vi ha vissuto. Mondo in Viva Voce ha come scopo di promuovere lo scambio culturale fra l’Italia e il resto del mondo e programmi che favoriscono la mobilità studentesca, quali il progetto Erasmus.

La seconda stagione del format si è aperta con un nuovo conduttore, Giuseppe Di Franco, che affianca gli storici Alex Shain, Nicolò Toucro e il regista Sergio Soldateschi. Ha lasciato il programma Nicolò Di Sora, partito nel frattempo in Erasmus.

Nella prima puntata protagonista è stata la Spagna, paese vicino al nostro per quanto riguarda tradizioni e cultura. Tra le curiosità i conduttori hanno svelato che la sigla spagnola, nonché quella originale, del popolare cartone animato “Holly e Benji”, è in realtà la musica che in Italia viene usata per “Le avventure di Lupin III” .

Gli speaker hanno intervistato Isa e Saul, studenti Erasmus provenienti da Albacete e Toledo che hanno parlato di varie tradizioni quali l’encierro (lasciar vagabondare un toro per le strade della città), la romeria (scampagnata pomeridiana), la manchega (danza tipica della Spagna centrale), la matanza (la popolazione nutre un maiale e poi lo uccide), la pelota (sport nazionale basco simile allo squash). Isa ha introdotto alcuni piatti tipici come la croquetas e la torrijas. Gli ospiti sono parsi tesi ed eccitati ma hanno saputo ben rappresentare il loro paese e il relativo folklore.

La stagione di Mondo in Viva Voce è appena agli inizi, dall’organizzazione ASES un grande in bocca al lupo per la riuscita del programma!