UniversItaly wolf tour: il DAFNE in prima fila per la salvaguardia del lupo

Giovedì 23 novembre, presso l’Aula Magna della Sabina Universitas di Rieti, si terrà una giornata dedicata al viaggio scientifico-divulgativo itinerante dal titolo “UnviersItaly wolf tour“.

L’interessante progetto, al quale parteciperà anche il Dipartimento DAFNE dell’Università della Tuscia, prevede circa dieci tappe in altrettanti atenei italiani interessati all’evento. A partire da Teramo, si procederà con Rieti (Ateneo della Tuscia), Torino, Udine, Pisa, Bologna, Firenze, Camerino, Perugia, Napoli, Reggio Calabria e l’Aquila.

UniversItaly wolf tour” si inquadra nel progetto PWE/UNITE/OSEAp: scienza, conoscenza e divulgazione, e viene realizzato grazie a Project Wolf Ethology/Università di Teramo/Osservatorio di Ecologia Appenninica/Associazione Scientifico-Culturale MoTuCiPa (PWE/UNITE/OsEAp/MoTuCiPa). Nella giornata che si terrà a Rieti il programma verrà integrato con alcune comunicazioni del gruppo di ricerca del professor Andrea Amici del Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali del’Università degli Studi della Tuscia: si tratta di una delle numerose iniziative scientifico-culturali sostenute dalla SABINA UNIVERSITAS e dal Corso di Laurea in Scienze della Montagna.

Verranno trattati gli aspetti generali di ecobiologia, morfologia, fisiologia, tecniche di studio e monitoraggio del lupo in Italia, impatto della sua presenza sulla zootecnia, aspetti genetici e gestionali.

Tra i relatori, coordinati dalla professoressa Pia Lucidi dell’Università di Teramo, il dottor Gallizia, e gli studenti della stessa Università; il direttore dell’OsEAp e il Presidente dell’Associazione scientifico-culturale MoTuCiPa (Movimento di Tutela della Civiltà Pastorale Abruzzese); il dottor Renato Caniglia e il dottor Davide Palumbo dell’Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale di Bologna, del WWF Young di Roma e i referenti di Parchi regionali.

Chiuderà gli interventi Andrea Amici che aprirà una discussione con enti, istituzioni, associazioni e portatori di interesse.