Focus sulla pianta di Paulownia: un’opportunità di crescita per il territorio

Ieri, 14 febbraio 2018, presso l’ex Facoltà di Agraria si è svolto un seminario sulla pianta di Paulownia, come un’opportunità di crescita per il territorio.

Ne hanno discusso il Dott. Andrea Colantoni (CIRDER), il Dott. Gianluca Egidi (SEA TUSCIA srl – SPINOFF UNIVERSITARIO) e il Dott. Emilio Armati (PAULOWNIA-IT).

Il successo di questa pianta negli anni recente è giustificato da diverse ragioni:

  • data la carenza di legno sufficiente per i mercati (es. per arredo, casette in legno); la rapidità di crescita di questa pianta consente di avere una maggiore offerta di legno. In particolare, con il clone di PAULOWNIA, il Dott. Emilio Armati e il suo team sono riusciti a garantire una crescita notevole della pianta, la quale già dopo 3/4 anni è pronta al taglio;
  • rispetto ambientale, dato che molte foreste al giorno d’oggi sono tutelate, vietando o riducendo i tagli;
  • legname di notevole leggerezza (da 300 a 400 kg/m3 a seconda della varietà) e di bassa durezza, con straordinaria stabilità dimensionale;
  • il legno di Paulownia ha numerose proprietà (fonoassorbente, isolamento termico, elettrico e igroscopico);
  • potere calorifico alto, ideale come soluzione per le biomasse (es. produzione di pellet).

Per maggiori informazioni, contattare Dott. Gianluca Egidi (SEA TUSCIA srl – SPINOFF UNIVERSITARIO) e il Dott. Emilio Armati (PAULOWNIA-IT)